top of page

Odi et amo.

Odio la gente. Non tutta ma quasi.

Amo guidare, ancora meglio se sola con la musica a tutto volume.

Odio quando vedo un cane che si ferma per cagare e il padrone tira il guinzaglio mettendogli fretta.

Amo i regali inaspettati solo perché "L'ho visto e mi ha fatto pensare a te."

Odio quando è estate, inizia a piovere e io sono in infradito.

Amo quando dico qualcosa al mio gatto e lui mi risponde.

Odio affezionarmi a qualcuno, mi fa sentire vulnerabile.

Amo i temporali improvvisi, soprattutto la notte.

Odio quando qualcuno pensa subito di conoscermi.

Amo le persone che parlano con i propri animali.

Odio non riuscire mai a fidarmi di nessuno.

Amo tutte quelle volte in cui mi sento diversa.

Odio non sentirmi mai all'altezza.

Amo avere degli amici che considero “famiglia”.

Odio il dovermi imporre di non pensare più a qualcuno.

Amo le persone complesse.

Odio quella volta che ho pregato per un miracolo ma non sono stata ascoltata.

Amo quando penso di aver finito le sigarette ma nel pacchetto ce n'è ancora una.

Odio non ricordare le ultime parole che ho detto a mia madre.

Amo il primo bacio.

Odio la frase "succede tutto per una ragione."

Amo quando a fine serata mi dicono “mandami un messaggio appena arrivi.”

Odio sentirmi impotente.

Amo passare la serata con una persona e sentirmi il suo odore addosso una volta ritornata a casa.

Odio i miei fianchi larghi.

Amo quando qualcuno mi sceglie per confidarsi.

Odio il fatto che avere le ovaie implichi per molti il dover volere figli.

Amo certi sguardi.

Odio quando mi accorgo di essere diventata cinica.

Amo l'odore delle auto nuove.

Odio quando qualcuno mi passa avanti mentre sono in fila, soprattutto se è una persona anziana e non puoi incazzarti che saresti una persona di merda.

Amo quando al cinema dopo 20 trailer non ricordo più che film fossi andata a vedere.

Odio non riuscire a camminare con i tacchi.

Amo che ci siano persone con le quali possa essere me stessa, completamente.

Odio che i miei capelli ci mettano una vita a crescere.

Amo la solitudine.

Odio avere una seconda possibilità.

Amo uscire per la prima volta con qualcuno.

Odio quando dicono che se un uccello ti caga in testa porta bene.

Amo commuovermi, mi fa sentire ancora umana.

Odio quando sono al ristorante, il cameriere mi chiede perché non ho finito di mangiare e io non posso rispondere "Perché faceva cagare."

Amo quando leggendo sembra che l'autore stia parlando di me.

Odio ridere fino alle lacrime quando ho il mascara.

Amo chi non si arrende di fronte ad un mio "no".

Odio guidare con una macchina dietro che mi sta incollata.

Amo sapere che per qualcuno ho fatto la differenza.

Odio le frasi che iniziano con "Voi donne" come se fossimo tutte uguali.

Amo prendere il treno e immaginare le storie delle persone che salgono e scendono.

Odio quando in estate mi dicono "Oddio come sei bianca! Ma non vai al mare?" come se fosse un obbligo e non fossimo tutti liberi di fare il cazzo che ci pare.

Amo sentire i miei cani russare.

Odio gli inguaribili ottimisti.

Amo i vecchi libri con quell'odore inconfondibile e le pagine ingiallite.

Odio tutte quelle volte in cui mi sono accontentata.

Amo i rossetti rossi.

Odio quando in cielo non c'è nemmeno una nuvola.

Amo gli uomini vecchio stampo che ti aprono lo sportello della macchina e ti portano dei fiori.

Odio aver bisogno di un'aspirina ed aprire la scatola sempre dalla parte del bugiardino.

Amo chi non si vergogna di dire "Ti voglio bene".

Odio sapere cosa vuol dire vivere col cuore spezzato.

Amo il fatto di saper stare bene anche da sola.

Odio la parola "voialtri".


Se hai letto fino alla fine, riga dopo riga, decidendo di ignorare il fatto che è stato come leggere una lunga lista della spesa....che dire? Forse odiamo ed amiamo le stese cose.















Comments

Couldn’t Load Comments
It looks like there was a technical problem. Try reconnecting or refreshing the page.
bottom of page